Tradurre "denominazione del prodotto" in inglese :

TERMINOLOGIA
see also In-Context Translations below

denominazione del prodotto [ attribuzione del nome ai prodotti | designazione del prodotto | identificazione della sostanza | identificazione del prodotto ]

product designation [ product description | product identification | product naming | substance identification ]


vino di qualità superiore [ v.q.p.r.d. | vino a denominazione di origine controllata | vino delimitato di qualità superiore | vino di qualità prodotto in regioni determinate | VQPRD ]

wine of superior quality [ quality wine produced in a specific region | quality wines psr | qwpsr | wine of designated origin ]


denominazione di origine [ certificato di denominazione di origine | denominazione di origine controllata | denominazione di origine protetta | DOC | DOP | IGP | indicazione geografica protetta ]

designation of origin [ certificate of designation of origin | PDO | PGI | protected designation of origin | protected geographical indication | registered designation of origin ]


vini con denominazione di origine | vini con denominazione di origine controllata

wines of designated origin (1) | wines having a registered designation of origin (2) | wines with appellation of origin (3)


denominazione d'origine controllata (1) | denominazione di origine protetta (2) [ DOC (3) | DOP (4) ]

protected designation of origin [ PDO ]


prodotto di base (1) | materia prima (2) | prodotto di partenza (3) | prodotto iniziale (4)

source (1) | basic product (2) | raw material (3)


Denominazione comune internationale | denominazione comune internazionale | denominazioni internazionali non brevettate | DCI [Abbr.]

generic name | International Nonproprietary Name | recommended International Nonproprietary Name | INN [Abbr.] | rINN [Abbr.]


denominazione | denominazione di moneta metallica in euro | valore facciale

denomination | face value


denominazione della varietà | denominazione varietale

varietal description | variety denomination


disegnatore sviluppatore di prodotto | disegnatrice sviluppatrice | disegnatore sviluppatore | disegnatore sviluppatore di prodotto/disegnatrice sviluppatrice di prodotto

product development engineering drafting specialist | product development engineering draftsperson | product development engineering drafter | product development engineering drafting consultant


progettare politiche di prodotto | sviluppare le politiche di prodotto | sviluppare le politiche sui prodotti | sviluppare politiche di prodotto

create product protocol | formulate product guidelines | develop a product policy | develop product policies


valutazione dei rischi dei prodotti | valutazione dei rischi del prodotto | analisi dei rischi del prodotto | valutazione del rischio del prodotto

product risks analysis | customer product risks analysis | product usage risks analysis


ciclo di vita del prodotto

product life cycle | PLC | life cycle | product cycle | from cradle to grave


prodotto innovativo

innovative new product | innovative product | innovation generating product


prodotto locale

local product


metabolita | prodotto terminale del metabolismo

metabolite | substance produced by metabolism


semisintetico | prodotto chimicamente da sostanze naturali

semisynthetic


settico | prodotto dalla putrefazione di micro-organismi

septic
IN-CONTEXT TRANSLATIONS
la dicitura «Segni particolari: numero e descrizione dei colli; nome del prodotto; denominazione botanica delle piante», seguita da una descrizione della partita che comprende la denominazione botanica delle piante o la denominazione del prodotto, i segni particolari, e il numero e il tipo di colli compresi nella partita.

the words ‘Distinguishing marks; number and description of packages; name of produce; botanical name of plants’, followed by a description of the consignment including botanical name of plants or the name of the produce, distinguishing marks, and the number and type of packages included in the consignment.


La denominazione del prodotto «Sprotid» è una denominazione tradizionale comune in Estonia e si riferisce a un prodotto che può tradizionalmente contenere sia spratto (Sprattus sprattus) sia aringa del Baltico (Clupea harengus membras), in funzione della stagione e della disponibilità.

The product name ‘Sprotid’ is a general traditional name in Estonia for a product which traditionally can contain both sprat (Sprattus sprattus) and Baltic herring (Clupea harengus membras) depending on the season and availability.


2. In casi eccezionali, la denominazione del prodotto alimentare dello Stato membro di produzione non è utilizzata nello Stato membro di commercializzazione quando il prodotto che essa designa è talmente diverso, dal punto di vista della sua composizione o fabbricazione, dal prodotto conosciuto sotto tale denominazione che le disposizioni del punto 1 non sono sufficienti a garantire, nello Stato membro di commercializzazione, un'informazione corretta per l'acquirente.

2. In exceptional cases, the name of the food of the Member State of production shall not be used in the Member State of marketing when the food which it designates is so different, as regards its composition or manufacture, from the food known under that name that the provisions of point 1 are not sufficient to ensure, in the Member State of marketing, correct information for purchaser.


Tuttavia, quando l'applicazione delle altre disposizioni del presente regolamento, in particolare quelle di cui all'articolo 9, non consentirebbe ai consumatori dello Stato membro di commercializzazione di conoscere la natura reale del prodotto alimentare e di distinguerlo dai prodotti con i quali potrebbero confonderlo, la denominazione del prodotto in questione è accompagnata da altre informazioni descrittive che devono apparire in prossimità della denominazione del prodotto alimentare.

However, where the application of the other provisions of this Regulation, in particular those set out in Article 9, would not enable consumers in the Member State of marketing to know the true nature of the food and to distinguish it from foods with which they could confuse it, the name of the food shall be accompanied by other descriptive information which shall appear in proximity to the name of the food.


For more results, go to https://pro.wordscope.com to translate your documents with Wordscope Pro!
5.1 Prodotti alimentari o ingredienti alimentari con aggiunta di fitosteroli, esteri di fitosterolo, fitostanoli o esteri di fitostanolo | 1) la dicitura "addizionato di steroli vegetali" o "addizionato di stanoli vegetali" deve figurare nello stesso campo visivo della denominazione del prodotto alimentare; 2) il tenore di fitosteroli, esteri di fitosterolo, fitostanoli o esteri di fitostanolo aggiunti (espressi in percentuale o in grammi di steroli vegetali/stanoli vegetali liberi in 100 g o 100 ml di prodotto alimentare) va dichiarato nell'elenco degli ingredienti; 3) viene segnalato che il prodotto alimentare è destinato esclusivamente alle persone che intendono ridurre i livello di colesterolo nel sangue; 4) viene segnalato che i pazienti che seguono un trattamento ipocolesterolemizzante devono consumare il prodotto solo sotto controllo medico; 5) viene segnalato, in modo visibile, che il prodotto potrebbe risultare inadeguato dal punto di vista nutrizionale per le donne in gravidanza, le donne che allattano e i bambini di età inferiore a cinque anni; 6) il prodotto deve recare l'indicazione che la sua assunzione va prevista nel quadro di una dieta varia e bilanciata, che comporti il consumo regolare di frutta e verdura così da contribuire a mantenere i livelli di carotenoidi; 7) nello stesso campo visivo recante la dicitura di cui al punto 3, occorre indicare che va evitato il consumo di oltre 3 g/giorno di steroli vegetali/stanoli vegetali aggiunti; 8) la porzione del prodotto alimentare o dell'ingrediente alimentare interessato va definita (di preferenza in g o ml), con un'indicazione del tenore di steroli/stanoli vegetali di ogni porzione.

5.1 Foods or food ingredients with added phytosterols, phytosterol esters, phytostanols or phytostanol esters | (1) ‘with added plant sterols’ or ‘with added plant stanols’ in the same field of vision as the name of the food; (2) the amount of added phytosterols, phytosterol esters, phytostanols or phytostanol esters content (expressed in % or as g of free plant sterols/plant stanols per 100 g or 100 ml of the food) shall be stated in the list of ingredients; (3) a statement that the food is intended exclusively for people who want to lower their blood cholesterol level; (4) a statement that patients on cholesterol lowering medication should only consume the product under medical supervision; (5) an easily visible statement that the food may not be nutritionally appropriate for pregnant or breastfeeding women and children under the age of five years; (6) advice that the food is to be used as part of a balanced and varied diet, including regular consumption of fruit and vegetables to help maintain carotenoid levels; (7) in the same field of vision as the statement required under point 3) above, a statement that the consumption of more than 3 g/day of added plant sterols/plant stanols should be avoided; (8) a definition of a portion of the food or food ingredient concerned (preferably in g or ml) with the amount of the plant sterol/plant stanol that each portion contains.


In tali casi, il prodotto è essenzialmente etichettato sulla parte visibile dell'imballaggio con la dicitura "imitazione" o "prodotto con (denominazione del prodotto di sostituzione) anziché con (denominazione dell'ingrediente sostituito)";

In such cases, the packaging shall prominently bear the marking ‘imitation’ or ‘produced with (designation of the substitute ingredient) instead of (designation of the ingredient replaced)’;


In tali casi, il prodotto deve essere etichettato sulla parte visibile dell'imballaggio con la dicitura «imitazione» o «prodotto con (denominazione del prodotto di sostituzione) anziché con (denominazione del prodotto sostituito)»;

In such cases, the packaging must prominently bear the marking ‘imitation’ or ‘produced with (designation of the substitute ingredient) instead of (designation of the ingredient replaced)’;


In tali casi, il prodotto deve essere etichettato sulla parte visibile dell'imballaggio con la dicitura «imitazione» o «prodotto con (denominazione del prodotto di sostituzione) anziché con (denominazione del prodotto sostituito)»;

In such cases, the packaging must prominently bear the marking ‘imitation’ or ‘produced with (designation of the substitute ingredient) instead of (designation of the ingredient replaced)’;


Tuttavia, quando l'applicazione delle altre disposizioni del presente regolamento, in particolare quelle di cui all'articolo 9, non consentirebbe ai consumatori dello Stato membro di commercializzazione di conoscere la natura reale del prodotto alimentare e di distinguerlo dai prodotti con i quali potrebbero confonderlo, la denominazione del prodotto in questione è accompagnata da altre informazioni descrittive che devono apparire nello stesso campo visivo adiacente alla denominazione del prodotto alimentare ed essere scritte con un carattere tipografico chiaro e di facile lettura .

However, where the application of the other provisions of this Regulation, in particular those set out in Article 9, would not enable consumers in the Member State of marketing to know the true nature of the food and to distinguish it from foods with which they could confuse it, the name of the food shall be accompanied by other descriptive information which shall appear in the same field of vision adjacent to the name of the food and be written in a clear and easily legible font .


2. In casi eccezionali, la denominazione del prodotto alimentare dello Stato membro di produzione non è utilizzata nello Stato membro di commercializzazione quando il prodotto che essa designa è talmente diverso, dal punto di vista della sua composizione o fabbricazione, dal prodotto conosciuto sotto tale denominazione che le disposizioni del punto 1 non sono sufficienti a garantire, nello Stato membro di commercializzazione, un'informazione corretta per l'acquirente.

2. In exceptional cases, the name of the food of the Member State of production shall not be used in the Member State of marketing when the food which it designates is so different, as regards its composition or manufacture, from the food known under that name that the provisions of point 1 are not sufficient to ensure, in the Member State of marketing, correct information for purchaser.


2. In casi eccezionali, la denominazione del prodotto alimentare dello Stato membro di produzione non è utilizzata nello Stato membro di commercializzazione quando il prodotto che essa designa è talmente diverso, dal punto di vista della sua composizione o fabbricazione, dal prodotto conosciuto sotto tale denominazione che le disposizioni del punto 1 non sono sufficienti a garantire, nello Stato membro di commercializzazione, un'informazione corretta per l'acquirente.

2. In exceptional cases, the name of the food of the Member State of production shall not be used in the Member State of marketing when the food which it designates is so different, as regards its composition or manufacture, from the food known under that name that the provisions of point 1 are not sufficient to ensure, in the Member State of marketing, correct information for purchaser.


Tuttavia, quando l'applicazione delle altre disposizioni del presente regolamento, in particolare quelle di cui all'articolo 9, non consentirebbe ai consumatori dello Stato membro di commercializzazione di conoscere la natura reale del prodotto alimentare e di distinguerlo dai prodotti con i quali potrebbero confonderlo, la denominazione del prodotto in questione è accompagnata da altre informazioni descrittive che devono apparire in prossimità della denominazione del prodotto alimentare.

However, where the application of the other provisions of this Regulation, in particular those set out in Article 9, would not enable consumers in the Member State of marketing to know the true nature of the food and to distinguish it from foods with which they could confuse it, the name of the food shall be accompanied by other descriptive information which shall appear in proximity to the name of the food.


5.1 Prodotti alimentari o ingredienti alimentari con aggiunta di fitosteroli, esteri di fitosterolo, fitostanoli o esteri di fitostanolo | 1) la dicitura "addizionato di steroli vegetali" o "addizionato di stanoli vegetali" deve figurare nello stesso campo visivo della denominazione del prodotto alimentare; 2) il tenore di fitosteroli, esteri di fitosterolo, fitostanoli o esteri di fitostanolo aggiunti (espressi in percentuale o in grammi di steroli vegetali/stanoli vegetali liberi in 100 g o 100 ml di prodotto alimentare) va dichiarato nell'elenco degli ingredienti; 3) viene segnalato che il prodotto alimentare è destinato esclusivamente alle persone che intendono ridurre i livello di colesterolo nel sangue; 4) viene segnalato che i pazienti che seguono un trattamento ipocolesterolemizzante devono consumare il prodotto solo sotto controllo medico; 5) viene segnalato, in modo visibile, che il prodotto potrebbe risultare inadeguato dal punto di vista nutrizionale per le donne in gravidanza, le donne che allattano e i bambini di età inferiore a cinque anni; 6) il prodotto deve recare l'indicazione che la sua assunzione va prevista nel quadro di una dieta varia e bilanciata, che comporti il consumo regolare di frutta e verdura così da contribuire a mantenere i livelli di carotenoidi; 7) nello stesso campo visivo recante la dicitura di cui al punto 3, occorre indicare che va evitato il consumo di oltre 3 g/giorno di steroli vegetali/stanoli vegetali aggiunti; 8) la porzione del prodotto alimentare o dell'ingrediente alimentare interessato va definita (di preferenza in g o ml), con un'indicazione del tenore di steroli/stanoli vegetali di ogni porzione.

5.1 Foods or food ingredients with added phytosterols, phytosterol esters, phytostanols or phytostanol esters | (1) ‘with added plant sterols’ or ‘with added plant stanols’ in the same field of vision as the name of the food; (2) the amount of added phytosterols, phytosterol esters, phytostanols or phytostanol esters content (expressed in % or as g of free plant sterols/plant stanols per 100 g or 100 ml of the food) shall be stated in the list of ingredients; (3) a statement that the food is intended exclusively for people who want to lower their blood cholesterol level; (4) a statement that patients on cholesterol lowering medication should only consume the product under medical supervision; (5) an easily visible statement that the food may not be nutritionally appropriate for pregnant or breastfeeding women and children under the age of five years; (6) advice that the food is to be used as part of a balanced and varied diet, including regular consumption of fruit and vegetables to help maintain carotenoid levels; (7) in the same field of vision as the statement required under point 3) above, a statement that the consumption of more than 3 g/day of added plant sterols/plant stanols should be avoided; (8) a definition of a portion of the food or food ingredient concerned (preferably in g or ml) with the amount of the plant sterol/plant stanol that each portion contains.


2. Qualora la Commissione, tenuto conto delle disposizioni del paragrafo 1, sia giunta alla conclusione che la denominazione ha i requisiti necessari per ottenere la protezione, essa pubblica nella Gazzetta ufficiale delle Comunità europee il nome e l'indirizzo del richiedente, la denominazione del prodotto, gli estremi della domanda, i riferimenti alle disposizioni nazionali che disciplinano l'elaborazione, la produzione o la fabbricazione del prodotto e, se del caso, le motivazioni alla basa delle sue conclusioni.

2. If, after taking account of paragraph 1, the Commission concludes that the name qualifies for protection, it shall publish in the Official Journal of the European Communities the name and address of the applicant, the name of the product, the main points of the application, the references to national provisions governing the preparation, production or manufacture of the product and, if necessary, the grounds for its conclusions.




Altri utenti hanno cercato :


datacenter (19): www.wordscope.it (v4.0.br)

'denominazione del prodotto' -> denominazione del prodotto [ attribuzione del nome ai prodotti | designazione del prodotto | identificazione della sostanza | identificazione del prodotto ] | vino di qualità superiore [ v.q.p.r.d. | vino a denominazione di origine controllata | vino delimitato di qualità superiore | vino di qualità prodotto in regioni determinate | VQPRD ]

Date index: 2022-01-31
w